Chi Siamo

Istituto Professionale A. M. BARLACCHI

L’Istituto Professionale Industria e Artigianato di Crotone è nato nell’anno 1931 come Scuola Professionale; è stato sede coordinata di Catanzaro fino al 1971, anno in cui è diventato autonomo ed ha visto l’istituzione del biennio post qualifica.

Nello stesso anno le sedi di Savelli, Petilia e Cotronei sono state accorpate alla sede di Crotone, restando sedi coordinate rispettivamente fino al 1990 Savelli e fino al 1997/98 Petilia e Cotronei. A partire dall’anno scolastico 1980/81, gradualmente, sono stati attivati nuovi indirizzi: Elettronico, Meccanico, Moda, Odontotecnico e Ottico. A partire dall’anno scolastico 2011/2012 è stato attivato un nuovo indirizzo nel settore Servizi: ”Servizi sociosanitario.

I percorsi di istruzione professionale subiscono una nuova organizzazione, ai sensi del D.lgs 61/17, che si ispira ai modelli promossi dall’Unione Europea. Gli indirizzi attivati, a partire dalle classi prime funzionanti nell’anno scolastico 2018/2019 ,sono:

Industria e artigianato per il Made in Italy; Manutenzione e assistenza tecnica; Servizi per la sanità e l’assistenza sociale; Arti ausiliarie delle professioni sanitarie: odontotecnico; Arti ausiliarie delle professioni sanitarie: ottico.

Il nostro Istituto accoglie un’utenza molto variegata, proveniente per lo più dal circondario, quindi accomunata da un diffuso pendolarismo, di cui si tiene conto sia nell’assegnazione delle consegne per casa, sia nella gestione delle attività didattiche.

I settori professionalizzanti attivati ci consentono di rappresentare un’importante opportunità formativa in un territorio, come il nostro, piagato da un alto tasso di disoccupazione.

Infatti mentre diminuisce la possibilità di occupazione nel settore impiegatizio, aumenta, secondo i dati Istat, la domanda di Professioni tecniche – operative, mestieri di carattere manuale che richiedono competenze anche nell’uso di attrezzature: costruttori di determinati utensili, odontotecnici, assemblatori di apparecchiature elettroniche, elettricisti, sarte, nonché operatori sanitari.